MIND4MACHINES: 3,3 milioni di euro per progetti collaborativi tra PMI

Sino al 29 giugno 2022 è possibile presentare il proprio progetto nell’ambito della prima call di MIND4MACHINES, iniziativa H2020 che promuove collaborazioni cross-settoriali e cross-frontaliere tra PMI, per migliorare i processi produttivi delle imprese manifatturiere attraverso le tecnologie digitali. 

Il bando che prevede l’erogazione di finanziamenti in 2 call complessive da circa 1M e 650 mila euro , incoraggia lo sviluppo, il testing e la validazione di progetti innovativi tra PMI tech provider (soluzioni ICT) e PMI manifatturiere (end user), possibilmente (ma non esclusivamente) provenienti da due nazioni europee diverse (o Associated Country) e capaci di rispondere alle principali sfide di efficientamento energetico e ottimizzazione delle risorse in linea con i principi climate-neutral dello European Green Deal.

In particolare i progetti devono concentrarsi su specifici obiettivi come: 

  • Digitalizzare le informazioni e integrare i sistemi in tutte le fasi di sviluppo e utilizzo del prodotto (compresa la logistica e la fornitura).
  • Integrare sistemi autonomi nell’ambiente di produzione
  • Eliminare i difetti nei processi e nei prodotti
  • Produrre in modo efficiente e sostenibile 
  • Abilitare la servitizzazione della produzione
  • Facilitare la mass customization del prodotto 
  • Consente approcci più agili e flessibili in linea con Industria 4.0 e Logistica 4.0

 

Due gli schemi di finanziamento nel quadro del progetto MIND4MACHINES (lump sum) per progetti che possono durare dai 6 ai 9 mesi e i cui beneficiari sono esclusivamente le PMI. 

  • INNOVATION SUPPORT per soluzioni con un TRL 5-7 (prototipi) che vengono sviluppati e testati nel progetto 
  • GO TO MARKET SUPPORT con TRL 8-9 per dimostratori e soluzioni scalabili pronti per essere commercializzati 

Il bando prevede la collaborazione di una o più PMI tech provider e di una PMI manifatturiera (end user). Grandi imprese manifatturiere possono partecipare al bando in qualità di end user ma NON riceveranno finanziamento.  

Se la proposta è presentata da una sola PMI tech provider, il budget ammesso arriva sino alla soglia di 60 KEuro, nel caso di progetti in ambito “Innovation Support” e 30KEuro di progetti in ambito “Go-To-Market”. La PMI end user manifatturiero potrà richiedere sino al 20% del budget.

Nel caso di progetti con più di un tech provider, il budget massimo ammesso è pari al doppio. In ogni caso, ciascuna PMI Tech provider non potrà ricevere un ammontare superiore a 60 KEuro.

Non è possibile partecipare a più di un progetto per ogni call: la partecipazione a entrambe le call è consentita, ma con la regola che la stessa PMI non potrà ricevere, cumulativamente, oltre 60 KEuro di finanziamento.

Se la proposta non viene finanziata nella prima call, può essere sottomessa nella seconda (apportando eventuali modifiche/miglioramenti) per raggiungere un punteggio maggiore.

 

STEP OBBLIGATORI PER LA PARTECIPAZIONE AL BANDO: 

  1. REGISTRAZIONE OPEN CALL https://www.f6s.com/m4m-open-call-1/apply 

Il TECH PROVIDER (soluzioni ICT) funge da “coordinatore” della proposta: si registra sulla piattaforma F6S della OPEN CALL dove inserirà tutte le informazioni relative 

  • al/ai partner (un Manufacturer ed eventuale altra PMI tech provider), 
  • alla proposta (Excellence, Impact, Implementation, Horizontal Criteria) 
  • alla documentazione amministrativa (Annexes). 

 

  1. REGISTRAZIONE SEZIONE IRL INVESTMENT READINESS LEVEL https://mind4machines.eu/investment-readiness-level-assessment/

Il tech provider (coordinatore della proposta) si registra in questa piattaforma (IRL) che ha il compito di indagare il Livello di Maturità di un’idea di business rispetto alle aspettative degli Investitori 

NB L’IRL va compilato da tutte le imprese che volessero accedere ai servizi di accelerazione (anche le imprese che non partecipano alle call).

OPPORTUNITA’ DI TROVARE UN PARTNER COLLABORATIVO 

  1. OPEN INNOVATION PLATFORM https://mind4machines.eu/open-innovation-platform/ è la piattaforma di progetto dove scambiarsi idee, confrontarsi e manifestare la propria disponibilità/necessità di partnership: per ottimizzare la ricerca, ciascuna traiettoria prevede una pagina specifica da selezionare per i propri obiettivi collaborativi 

 

  1. EVENTO DI ONLINE MATCHMAKING dedicato a MIND4MACHINES nel quadro di Hannover Messe (30 maggio – 2 giugno 2022): https://technology-business-cooperation-days-2022.b2match.io/signup 

Si tratta di un evento di matchmaking accessibile gratuitamente registrandosi alla piattaforma B2Match entro il 24 maggio 2022: per ottimizzare la propria partecipazione, integrare nel proprio profilo, ovvero nella sezione PROJECT COOPERATION, la denominazione MIND4MACHINES.

Confindustria Piemonte, in qualità di “support office” EEN, è a disposizione delle aziende piemontesi per assistenza nell’utilizzo della piattaforma e accompagnamento in tutte le fasi del B2BPer informazioni: een@confindustria.piemonte.it .

 

TIPS E SUGGERIMENTI DAL WEBINAR DEL 10 MAGGIO 2022 organizzato in collaborazione con la rete EEN e Confindustrie Piemonte nell’ambito di una serie di eventi online promuovere al pubblico italiano le opportunità del cascading funding* e le call europee di imminente apertura

 

In particolare, essendo questo tipo di bandi molto competitivi, pochi punti possono fare la differenza! Occorre pertanto prestare attenzione 

    • a parole chiave/tematiche cui la Commissione Europea accorda il focus (resilienza, digitale, inclusione, green deal, autonomia..) 
    • ai criteri “horizontal” (ambiente, gender issue/equality, impatto sociale)
    • a partenariati con imprese di altri paesi, realizzando la cross-collaboration auspicata nel progetto
    • alla coerenza tra attività e personale utilizzato 
    • ai costi: la richiesta va fatta per l’ammontare massimo consentito anche se in realtà la realizzazione ne prevede di maggiori. Attenersi alle specifiche del bando! 
    • ai contenuti: lavorare su un documento word (conteggio caratteri e draft) e caricare solo quando si è sicuri: una volta sottomesso non si può modificare. 
    • alla tecnologia! NON caricare le informazioni all’ultimo minuto per evitare possibili problemi tecnici   
    • a semplicità e chiarezza: non né necessario utilizzare tutti i caratteri a disposizione, ma l’essenziale è che la spiegazione sia completa e comprensibile e ovviamente IN INGLESE
    • alla proprietà intellettuale (IPR) per valorizzare/proteggere la propria soluzione; a tal proposito ricordiamo che Mesap svolge un’attività di accompagnamento dei propri associati alla verifica delle tecnologie e dei beni immateriali sviluppabili e proteggibili a livello nazionale ed internazionale. Tutte le informazioni sui servizi qui 

 

Disponibile per il download la presentazione condivisa durante il webinar di presentazione della prima Call del Bando

MIND4MACHINES_Slide con riferimenti e tips

Di seguito:

– il link alla pagina del progetto dove scaricare la guide for applicant e caricare la proposal https://mind4machines.eu/open-calls/

– il link alla piattaforma di registrazione IRL propedeutica alla partecipazione al bando https://mind4machines.eu/investment-readiness-level-assessment/ 

Per maggiori informazioni e dettagli link al sito qui 

 

I colleghi del team a disposizione:

Marco Mangiantini m.mangiantini@advisor.mesap.it

Alessia Menduni a.menduni@mesap.it