V-IR – Voucher per l’acquisizione di servizi per Ricerca & Innovazione: approvazione del bando

Vi segnaliamo che è stato pubblicato sul BURP n° 28 del 11 luglio 2019 il bando “V-IR – Voucher alle imprese per l’acquisizione di servizi qualificati e specialistici per la ricerca e innovazione presso Infrastrutture di Ricerca pubbliche e private (IR)”.

 

Qui trovate il bando e gli allegati sul sito di Finpiemonte

La finalità della misura è di favorire l’incontro tra domanda e offerta di ricerca e innovazione promuovendo l’accesso alle infrastrutture per la ricerca pubbliche e private in grado di offrire servizi di ricerca e trasferimento tecnologico alle imprese, al fine di sostenere lo sviluppo di soluzioni innovative.

Dotazione finanziaria: 19 milioni di euro a valere sul POR-FESR 2014-2020.

Beneficiari: Piccole e Medie imprese, e con particolare riferimento ai servizi denominati “Servizi qualificati specifici a domanda collettiva” di cui al successivo punto “D”, Associazioni di categoria, Consorzi o Società consortili, Rete soggetto composti prevalentemente da PMI, del territorio piemontese.

Numero di domande: ciascun proponente può presentare una o più domande e per ciascuna domanda può essere richiesta una sola tipologia di servizi.

Sono ammissibili a finanziamento le proposte di acquisizione di servizi qualificati e specialistici di supporto alla ricerca, sviluppo e innovazione, finalizzati ad accrescere il grado di innovazione tecnologico delle PMI, in coerenza con la S3 regionale.

Spese ammissibili: le spese relative all’acquisizione del servizio prestato dall’infrastruttura di ricerca prescelta.

Tipologia di agevolazione: L’agevolazione è concessa ai sensi del regolamento de minimis con contributo a fondo perduto, a copertura massima del 70% dei costi ammissibili del servizio acquistato, con un minimo di 20mila euro fino ad un contributo massimo pari a 200mila euro.

Durata del servizio: 6 mesi

Tipologie di interventi ammissibili:
A. Servizi tecnici per la sperimentazione di prodotti e processi migliorati e/o innovativi – Servizi di supporto alle fasi successive della progettazione dettagliata (ad esempio, prove e test di laboratorio, utilizzo di laboratori, definizione e studio rendimenti, prestazioni e tolleranze, la prototipazione, anche rapida)

B. Servizi di supporto alla certificazione avanzata (test e prove di laboratorio) -Servizi di supporto tecnico all’implementazione di sistemi di gestione e alla certificazione di sistema secondo schemi di enti normativi e regolamentari di rilevanza internazionale, servizi di supporto all’adozione di schemi di certificazione avanzati capaci di contribuire in modo significativo all’innalzamento delle capacità competitive delle imprese, supporto tecnico alla certificazione di prodotto. Sono comprese solo le consulenze strettamente propedeutiche ai test e prove di laboratorio finalizzati al percorso certificativo

C. Messa a disposizione di attrezzature – Servizi finalizzati al supporto dell’innovazione attraverso l’utilizzo di attrezzature scientifiche (ad esempio, laboratori e banche dati)

D. Servizi qualificati specifici a domanda collettiva – Si tratta di servizi specializzati a domanda collettiva finalizzati allo sviluppo di processi di innovazione diffusa nelle filiere e nei sistemi produttivi – certificazione di filiera (ad esempio: analisi e mappatura della filiera, stesura e validazione dei protocolli, elaborazione specifiche e dati utili alla stesura di manuali operativi, spese di certificazione)

Fornitori ammissibili: infrastrutture di ricerca pubbliche e private ad accesso aperto, garantito da modalità e condizioni di mercato trasparenti e non discriminatorie e con tipologia di erogazione e prezzi definiti, come definito dal Regolamento UE n. 651/2014.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 9.00 del giorno 29 luglio 2019, compilando il modulo telematico disponibile su Sistema Piemonte.

Per ulteriori info: Paolo Dondo, Responsabile Tecnico del Polo, e-mail: p.dondo@advisor.mesap.it