19 Aprile 2019

VOUCHER DIGITALI 4.0 Camera di Commercio di Torino 2019. Invio domande dal 10 aprile al 15 luglio 2019. Scopri di più!

I voucher, di importo massimo di 10.000 euro, sono concessi per progetti aggregati con servizi di consulenza e formazione sulle nuove competenze e tecnologie digitali.

La Camera di Commercio di Torino ha approvato uno stanziamento di circa 570.000 Euro,(progetto Punto Impresa Digitale (PID), deliberazione n. 69 del 1/04/2019, il bando “Voucher Digitali I4.0 – Anno 2019”) con i seguenti obiettivi:

  • stimolare la domanda, da parte delle imprese del territorio, di servizi per il trasferimento di soluzioni tecnologiche e/o realizzare innovazioni tecnologiche e/o implementare modelli di business derivanti dall’applicazione di tecnologie I4.0
  • sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI e tra esse e soggetti altamente qualificati nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0.BENEFICIARIPossono presentare domanda le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve MPMI), aventi sede legale e/o unità locali produttive in provincia di Torino e in possesso dei requisiti previsti dal bando (v. in particolare art. 5 del Bando). È ammessa per ciascuna impresa una sola richiesta di voucher

    INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI

    Gli interventi dovranno essere riconducibili a servizi di consulenza e formazione focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali, in attuazione della strategia “Impresa 4.0”; in particolare, gli ambiti tecnologici (v. art. 3 del bando) individuati sono i seguenti:

     

  • Elenco 1: tecnologie di cui agli allegati A e B della legge 11 dicembre 2016, n. 232 (soluzioni per la manifattura avanzata; manifattura additiva; realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D; simulazione; integrazione verticale e orizzontale; Industrial Internet e IoT; cloud; cybersecurity; big data e analytics; soluzioni per la supply chain; software per la gestione della logistica).
  • Elenco 2: altre tecnologie digitali, limitatamente ai servizi di consulenza (e-commerce; pagamento mobile e/o via Internet e fintech; sistemi EDI; geolocalizzazione; tecnologie per l’in-store customer experience; system integration applicata all’automazione dei processi).È esclusivamente prevista la presentazione di domande afferenti a progetti aggregati, condivisi da più imprese partecipanti (minimo 4 – massimo 20) riunite in un macro progetto predisposto e presentato da un unico soggetto proponente.

 

 

I soggetti proponenti possono essere: DIH (Digital Innovation Hub) ed EDI (Ecosistema Digitale per l’Innovazione); centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione, cluster tecnologici; Incubatori; FABLAB.

 

Il soggetto proponente:

  • definisce gli obiettivi del progetto e aggrega le imprese;
  • individua il “Responsabile tecnico del progetto” (che può coincidere con lo stesso soggetto proponente), che coordina le attività di sviluppo del progetto, e gli altri eventuali fornitori.Saranno ammissibili le spese sostenute a partire dalla data di presentazione della domandae fino al 180° giorno successivo alla data di approvazione della Determinazione di approvazione delle graduatorie delle domande ammesse a contributo.AGEVOLAZIONE

    I contributi verranno erogati sotto forma di voucher di importo massimo di 10.000 euro, a copertura di una percentuale del 60% dei costi ammissibili. Tale percentuale è ridotta al 50% nel caso dei servizi di consulenza, qualora l’importo totale degli aiuti per servizi di consulenza in materia di innovazione superi 200.000 € per beneficiario nell’arco di tre anni (v. art. 4 del bando).

    L’investimento minimo complessivo dovrà essere pari ad almeno € 5.000 (al netto di IVA).

     

    PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

    Prima della presentazione della domanda i progetti prevedono una fase di assessment della maturità digitale (DRA) per verificare il proprio livello di digitalizzazione e indirizzare al meglio la richiesta tra le tecnologie indicate; tale attività sarà realizzata dal nostro Digital Innovation Hub Piemonte (DIHP) e non prevede costi a carico delle imprese.

     

    Le domande dovranno essere inviate esclusivamente in modalità telematica tramite la piattaforma Web Telemaco (http://webtelemaco.infocamere.it ) – Servizi e-gov – Contributi alle imprese, dal 10 aprile 2019 alle ore 17,00 del 15 luglio 2019.

     

    Per  scaricare la modulistica, è possibile consultare il sito della Camera di Commercio di Torino al link: http://www.to.camcom.it/voucher-digitalizzazione.

    Paolo Dondo, Responsabile Tecnico del Polo, e Emanuele Pensavalle sono a disposizione per supporto e orientamento.

Per il supporto formativo e amministrativo è a disposizione Skillab (Patrizia Menchetti – menchetti@skillab.it – Tel. 011/5718556 e Tiziana Sibona – sibona@skillab.it – Tel. 011/5718558).